Aggredisce la moglie, poi si suicida. Troppi i casi del genere in Italia

PEGOGNAGA (MN) – Un uomo di sessant’anni non riesce a sopportare la fine del suo lungo matrimonio così il 9 gennaio scorso si è tolto la vita dopo una violenta lite con la moglie.

I due vivevano a Pegognaga, un Comune in provincia di Mantova, e avevano un figlio ormai adulto: secondo le testimonianze la coppia di coniugi litigava spesso e, all’ennesimo, quando la donna gli avrebbe detto di volerlo definitivamente lasciare, l’uomo non ha più retto la pressione psicologica, e ha cercato di strangolarla.

Lei si è divincolata fino a liberarsi dalla morsa ed è subito scappata via dalla villa in cui vivevano: mentre era in giardino ha chiamato i carabinieri e il marito, dalla porta finestra se ne è accorto. Il sessantenne, turbato e preso dal panico per l’imminente arrivo delle Forze dell’Ordine, è andato a prendere una corta, l’ha assicurata alla ringhiera delle scale e si è impiccato.

coppie sposate

Una coppia di sposi (Fonte foto: Scienzamente)

La moglie, fuori di casa in attesa dei Carabinieri, non si è resa conto di quello che succedeva all’interno dell’abitazione. Poco dopo i Carabinieri hanno raggiunto la via e la casa, ma una volta dentro casa hanno trovato l’uomo morto impiccato.

I carabinieri hanno chiamato subito i soccorsi, ma gli operatori sanitari arrivati con l’ambulanza non hanno potuto fare altro che  confermare il decesso dell’uomo. La donna, sotto choc, è stata portata in ospedale per accertamenti sul suo stato di salute psichico e fisico, pur non riportando ferite evidenti. La magistratura ha aperto un’indagine anche se la dinamica del suicidio sembra molto chiara.

Purtroppo questo è solo l’ultimo di tantissimi casi simili: Vincenzo Di Cinque, 65 anni, accoltella la moglie – che miracolosamente si salva – e poi, in preda al rimorso, si impicca al lampadario della cucina di casa sua. E’ accaduto a Modugno,un Comune in provincia di Bari, lo scorso ottobre.

Ancora, Mauro Agrosi, 49 anni, poliziotto, uccide la moglie e le due figlie, poi avvisa la polizia e si spara. E’ accaduto a Genova lo scorso novembre.

Sarah Negrini,

Greta Pozzi,

Elisa Coppola,

Jennifer Rusconi,

III D

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

three × 5 =