Come si scrive una recensione? La guida breve di Giornalismo a scuola

La recensione consiste nella presentazione e nell’analisi critica di un libro, di un film, di uno spettacolo teatrale, di un concerto, di una mostra.

Il suo obiettivo è quello di offrire al lettore informazioni ed elementi di valutazione che gli permettano di capire le caratteristiche del prodotto culturale, artistico o d’intrattenimento analizzato, così da poter decidere se leggere il libro, vedere il film, assistere allo spettacolo, oppure non farlo.

La recensione è quindi un testo di tipo informativo-persuasivo, che ha allo stesso tempo un carattere espositivo e argomentativo.

Il testo della recensione, di norma, ha uno schema ricorrente:

introduzioneINTRODUZIONE

Si forniscono le notizie e le informazioni sull’autore, sull’opera, sul contesto; nome e cognome dell’autore, titolo (eventuale sottotitolo), la casa editrice, la città, l’anno di edizione, il numero di pagine, il prezzo di copertina.

Si danno al lettore le informazioni necessarie per inquadrare l’autore o l’opera nel suo contesto, si specificano la trama del testo, i temi trattati nell’opera, lo stile di scrittura dell’autore.

INTERPRETAZIONE

L’interpretazione fornisce una visione soggettiva e critica del messaggio globale dell’opera, collocandola anche nella produzione generale dello scrittore.

Cioè, si scrivono le opinioni personali riguardo alle teorie sostenute dall’autore, si specifica se le idee dello scrittore sono condivisibili o no e perché.

VALUTAZIONE

Si esprime un giudizio personale e critico sulla validità dell’opera e sui suoi elementi, basandosi sui propri gusti ma anche su argomenti oggettivi e convincenti (la lettura è stata interessante? Cosa ci è piaciuto? Cosa non ci è piaciuto? Condividiamo le idee dell’autore? Perché?).

Adotta uno stile discorsivo, evitando sia lodi sperticate, sia denigrazioni.

Il giudizio deve essere criticamente motivato: occorre sostenere la propria valutazione con esempi concreti, che aiutino il lettore a farsi un’opinione personale.

punto interrogativoPONITI QUESTE DOMANDE

Queste domande possono aiutare durante la redazione di una recensione:

  1. È un testo esteso (romanzo) o è un racconto?
  2. Tratta vicende realistiche o fantastiche?
  3. L’autore utilizza la 1^ o la 3^ persona?
  4. L’autore utilizza il discorso diretto, quello indiretto, entrambi?
  5. Lo scrittore utilizza il monologo interiore(riferisce, cioè, le cose che i personaggi dicono in prima persona parlando tra sé e sé?)
  6. Utilizza un registro formale(la lingua è ricercata, con tecnicismi e parole difficili), medio(le frasi sono semplici e perfettamente comprensibili) o informale e colloquiale(i periodi e le parole sono semplici, tipiche del linguaggio parlato, con l’utilizzo di espressioni dialettali e gergali)?
  7. C’è un utilizzo particolare della punteggiatura?
  8. Prevalgono i dialoghi o le descrizioni?
  9. Come si caratterizzano i personaggi? Sono presentati nelle loro caratteristiche fisiche, nelle loro particolarità psicologiche, o in entrambi i modi?
  10. C’è un solo protagonista? Ci sono più protagonisti? Le loro storie si intrecciano?
  11. I personaggi sono interessanti e attraenti o noiosi e poco caratterizzati?
  12. La lettura è stata noiosa e pesante o leggera e divertente?

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − due =