Nel 2018 Holly e Benji piace ancora ai tredicenni, scopriamo perchè

holly e benji prima puntata

Holly e Benji prima puntata

Sapete che i ragazzi d’oggi guardano ancora i nostri vecchi cartoni degli anni Novanta? Non ci credete? In 2^B c’è un affiatato gruppo che ancora oggi non si perde una puntata di Holly e Benji, trasmesso per la prima volta in Italia nel 1986. Scopriamo, grazie a loro, perchè questo cartone piace ancora così tanto.

La sportività

Holly e Benji piace perché parla di uno sport abbastanza criticato per la poca sportività, ovvero il calcio. Nella squadra giapponese dove giocano i protagonisti, la New Team, c’è molta sportività e lealtà.

Nella prima puntata Holly prende il pallone, scrive sopra che vuole sfidare Benji e lo tira dal monte: il pallone finisce nel giardino di Benji mentre si allena. Così i due si sfidano e Holly riesce a fargli goal con un tiro eccellente. Per la sua bravura viene accettato nella New team.

Holly e Benji è un cartone di diverse puntate in cui si racconta la storia di questo ragazzo di nome Holly che si trasferisce in un altro paese, dove inizia la sua nuova carriera da calciatore. La  New team è la squadra più forte del mondo del calcio perché con la loro abilità e determinazione riescono a vincere quasi tutte le partite.

Holly e Benji

Holly e Benji

Perchè ancora oggi i ragazzi lo guardano?

Viene guardato perché è emozionante, infatti ti tiene sulle spine perché non vedi l’ora di sapere come finisce. Piace anche per le emozioni che ti fa provare come la tensione di sapere se possono recuperare la partita, infatti molte volte la loro squadra è sotto di diversi punti, ma grazie alla grinta di Holly e alla bravura di Benji riescono a vincere la partita. Alcune persone pensano che Holly e Benji sia un cartone da bambini, invece secondo noi Holly e Benji è adatto a tutte le età.

La loro squadra è perfetta e imbattibile perché collaborano tra loro e rispettano i loro  ruoli al meglio. Ad esempio un  personaggi di nome Robert ha aiutato Holly, infatti ha  creduto in lui e l’ ha motivato a crederci fino in fondo, migliorare sempre e non arrendersi mai, grazie a lui è diventato un giocatore formidabile. Tutti questi personaggi possono essere delle belle fonti di ispirazione per noi ragazzi. 

Giuseppe
Jacopo
Riccardo
2^B

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

11 + 20 =