Messina: ragazza bruciata viva per aver lasciato il fidanzato, lo difende

MESSINA – La mattina del 9 gennaio 2017 Ylenia Grazia Bonavera, una ragazza di 22 anni, è stata bruciata dall’ex fidanzato.

L’uomo, un ventiquattrenne, dopo il fatto ha tentato la fuga, ma è stato fermato e accusato di tentato omicidio.

Ylenia e l'ex fidanzato, Alessio (Fonte foto: www.messinaora.it)

Ylenia e l’ex fidanzato, Alessio (Fonte foto: www.messinaora.it)

La giovane  riporta ustioni di primo e secondo grado sul 13% del corpo.

Secondo quanto rilasciato dai medici che la stanno curando, Ylenia si trova in stato di choc, ma quando ha saputo del fermo e dell’accusa al suo ex, ha iniziato a difenderlo, affermando che non sarebbe stato lui a tentare di bruciarla viva.

LA DINAMICA – La ragazza è stata cosparsa di benzina e data alle fiamme dall’ex fidanzato.

L’uomo si era presentato all’alba a casa della ex fidanzata – la loro relazione si era conclusa circa due mesi fa – e, appena lei ha aperto la porta, ha iniziato a versarle addosso una tanica di benzina e poi le ha dato fuoco.

L’OPINIONE DEL MEDICO – Secondo il dottore Francesco Stagno dal Contres, primario di chirurgia plastica al Policlinico di Messina “le condizioni di salute della ragazza sono buone. Ha ustioni di primo e secondo grado sul 13% del corpo.

Le ferite sono al fianco, alla caviglia, alla mano destra e alla coscia sinistra”.

La ragazza è arrivata in ospedale alle 8.15 del 9 gennaio: la prognosi è riservata per 48 ore, ma solo per cautela. Ylenia, infatti, è cosciente e non in pericolo di vita.

Ylenia (Fonte foto: Zazoom)

Ylenia (Fonte foto: Zazoom)

I COMMENTI E LE TESTIMONIANZE – La madre della ragazza ha detto di aver parlato con la figlia, la quale le avrebbe detto di non aspettarsi un gesto del genere – e quindi, di fatto, smentendo la difesa del ragazzo -.

La madre, dal canto suo, ha affermato che è normale litigare, ma arrivare a questo punto no.

I vicini di casa di Ylenia hanno detto che la ragazza è abbastanza riservata, e quando le chiedessero come andava, lei rispondeva bene, anche se il fidanzato era un po’ troppo geloso e li sentivano litigare spesso, tanto che si lasciavano e si riprendevano di continuo.

Alla fine lo ha lasciato, racconta un vicino, ma lui continuava a chiamarla, a volte implorandola di tornare insieme, altre minacciandola.

Martina Pepe III D

  

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS