I ragazzi, il cibo e le diete. Riflessioni di un adolescente

In questo articolo vi parlerò di ciò che penso sui problemi riguardanti il peso negli adolescenti. Secondo me le ragazze e i ragazzi che fanno le diete solo per piacere ai compagni, agli amici, alla persona che piace loro, non lo dovrebbero fare, perché se gli amici sono veri, li accetterebbero così come sono senza giudicarli, e la stessa cosa vale anche per la persona che piace.

Di solito i miei coetanei tendono a dare dei soprannomi, che a loro risultano divertenti, mentre a chi li subisce, risultano offensivi: molto spesso, quanto litighiamo con qualche compagno o amico, se siamo un po’ in sovrappeso, i nostri “amici” ci offendono soffermandosi sulla nostra caratteristica di essere più formosi di loro, anche se in realtà non è vero che siamo grassi.

adolescenti e dieteI ragazzi e le ragazze in sovrappeso sono quelli più presi di mira dagli altri.

Secondo me il fatto di avere qualche chilo in più non è un motivo valido per prendersi gioco delle persone.

Non si dovrebbe prestare molta attenzione a quello che dicono gli altri, anche se è un po’ difficile non farlo, ed eventualmente cercare di ribattere in modo non offensivo, ma in un modo in cui  far capire che non ci interessa ciò che ci viene detto, perché a noi piace così come siamo.

Se non lo facciamo, a furia di ascoltare le stesse cose senza reagire e senza ribattere, finiamo per crederci e cercare di migliorare – cominciando diete fai da te – in modi molto complicati e a volte anche pericolosi.

Quando sentiamo ad esempio che qualcuno ci sta dicendo qualcosa di offensivo riferito al nostro peso, non dobbiamo credergli perché la maggior parte delle persone lo dicono solo per invidia oppure per renderci “brutti” agli occhi di chi magari ci considera persone carine e simpatiche.

A volte, lo si fa per rendersi più divertenti davanti agli amici, ma noi non dobbiamo cedere alle provocazioni degli altri, perché gli faremmo solo un favore.

Non capisco perché la maggior parte dei miei coetanei pensa che essere magri sia la cosa più importante.

modelleE’ vero che a volte, guardando in tv delle sfilate di moda o anche dei film, vediamo le modelle o le attrici che sono molto belle e con un bel fisico, quindi pensiamo che essere magre sia il passo fondamentale per diventare famose oppure, per quanto riguarda le modelle, sia il passo fondamentale per diventare affascinanti.

Per questo noi adolescenti, spinte dalla voglia di essere belle, con un bel fisico, cerchiamo di imitarle.

Non mi sembra giusto, però, che ci siano dei colori definiti come le tonalità che riescono a farti sembrare più magra, come il nero, e che quindi alle ragazze o ai ragazzi in sovrappeso vengano consigliate quelle; a mio parere ognuno è libero di vestirsi con i colori e con i vestiti che desidera.

A volte, soprattutto noi ragazze, vogliamo avere la pancia piatta o i glutei sodi, quindi tendiamo a fare molto esercizio fisico andando in palestra o solamente facendo una corsetta quando possiamo, ma di solito lo facciamo perché lo vogliamo noi e non perché qualcuno ci sta giudicando.

Certo, c’è da stare attente, perché si può arrivare a soffrire di malattie psichiche come la vigoressia, una vera e propria dipendenza dalla palestra, che colpisce soprattutto i ragazzi.

Questa malattia si avverte quando la palestra prende il posto di tutte le altre attività, quando diventa una necessità, una vera ossessione.

adolescenti e dieteLa vigoressia è la conseguenza di una serie di insicurezze e, soprattutto, di scarsa autostima e senso di inadeguatezza.

Noi ragazze siamo spinte dalla voglia di essere belle in modo da piacere agli altri e farci dire, ad esempio, “che bella ragazza” oppure “quanto vorrei avere un corpo come lei” e cose del genere.

Siamo spinte da questa voglia soprattutto se siamo innamorate di un ragazzo o anche solo se ci piace, volendo essere ai suoi occhi la ragazza perfetta con un bel fisico, con un bel viso pulito, che si veste bene e alla moda.

Secondo me la bellezza vera e propria, invece, è quella che abbiamo dentro, ovvero l’educazione, il rispetto, l’onestà, la gentilezza, il non essere manipolatrici, bugiarde e pettegole.

A noi adolescenti piacerebbe essere famose perché tutte le ragazze famose hanno delle case stupende, dei vestiti stupendi, hanno i soldi per comprarsi di tutto e sono soprattutto belle.

Ma non bisogna vergognarsi di ciò che si è e nemmeno di ciò che si ha o non si ha.

Se si vuole di più, basta impegnarsi a realizzare i propri sogni.

Laura Grouitchev III D

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

12 + five =