Scrivere online: la guida in 10 punti di Giornalismo a scuola

Per scrivere online un articolo di giornale o un post per il blog devi scrivere senza errori di grammatica né di battitura.

Il tuo testo si deve basare, oltre che sulle tue opinioni, su notizie verificate.

fake news

Le fake news sono notizie false

Come verifico una notizia?

Per verificare che la notizia che stai trattando non sia una bufala, vai su Google – o su qualunque altro motore di ricerca – e controlla se quella stessa notizia sia stata trattata da testate autorevoli come Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa, ecc.

Se è stata trattata, continua pure a lavorare, altrimenti ti converrà cambiare argomento.

Ma attenzione! Potrebbe darsi che la testata autorevole abbia trattato la notizia proprio per evidenziare che fosse una bufala, cioè una notizia falsa.

La bufala è una forma di disinformazione: significa che ci sono persone che creano notizie false per ingannare il pubblico.

Lo fanno per due motivi: per guadagno o per errore.

Capita infatti che giornalisti famosi sbaglino a scrivere la notizia, o perché non hanno verificato le fonti, o perché le hanno interpretate male.

Cita sempre le fonti

Citare le fonti, nei testi online, è fondamentale: è normale informarsi su un argomento prima di scriverne, leggendo altri articoli online o libri.

Solo così possiamo farcene un’opinione personale: è opportuno, però, citare sempre le fonti da cui prendiamo spunto per i nostri testi in modo chiaro e senza fraintendimenti.

introduzioneCome comincio?

Inizia ogni articolo con le informazioni più importanti: descrivi l’argomento di cui vuoi parlare.

Se scrivi di un fatto di cronaca nelle prime righe descriverai il fatto:

  • cos’è successo?
  • dov’è successo?
  • quando è successo?
  • Chi sono i protagonisti?
  • perché è successo?

Rispondendo alle domande sopra, avremo usato le famosissime 5W, le cinque domande fondamentali del giornalismo tradizionale.

corpo del testoLo svolgimento del testo

Poi c’è lo svolgimento, o parte centrale: in questa parte possiamo scrivere i dettagli, le teorie, le testimonianze di chi ha assistito al fatto o dell’esperto.

Le domande che ci dobbiamo porre per scrivere la parte centrale sono:

  • come è successo?
  • quali sono le conseguenze?
  • che cosa pensano le persone di questo fatto?

conclusioneLa conclusione

Infine, scrivi un paragrafo conclusivo, in cui commenterai il fatto con le tue opinioni personali.

Le persone potrebbero non leggere tutto l’articolo, soprattutto online: una volta conosciuto l’essenziale, il lettore deciderà se interrompere o continuare la lettura.

Per questo è fondamentale interessare i lettori e non essere noiosi, fin dalle prime righe di un articolo.

Regole per scrivere online

  1. La lunghezza ideale di un articolo online è di una cartella, cioè una pagina Word (600/650 parole)
  2. Le frasi devono essere semplici: soggetto, verbo, complemento
  3. Un periodo deve contenere tra le 18 e le 25 parole, osa fino alle 30, mai di più
  4. Usa la punteggiatura: non solo punti fermi e virgole, ma anche i due punti e il punto e virgola
  5. Modo e tempo dei verbi: usa la forma attiva, mai o quasi mai la forma passiva
  6. Usa il presente indicativo e il passato prossimo, a volte anche l’imperfetto
  7. Le parole italiane sono specifiche e significative, perciò usa gli aggettivi con parsimonia
  8. Usa poco anche gli avverbi in -mente (assolutamente, praticamente, sorprendentemente): appesantiscono le frasi
  9. Usa poco le parole straniere, soprattutto se hai l’alternativa in italiano
  10. Se, nel tuo articolo, usi un acronimo o un’abbreviazione per la prima volta, spiegalo: ONU diventerà Organizzazione delle Nazioni Unite

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

2 Responses to Scrivere online: la guida in 10 punti di Giornalismo a scuola

  1. Pingback: La dignità: diritto o dovere? Ecco cosa ne pensa Sofia | Giornalismo a Scuola

  2. Pingback: I maschi sono superiori alle femmine? In 2A la discussione è aperta | Giornalismo a Scuola

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 − 1 =